10 MITI e LEGGENDE comunemente credute sul Titanic

10 MITI e LEGGENDE comunemente credute sul Titanic
Peter Rogers

L'RMS Titanic era un transatlantico costruito a Belfast dal famoso cantiere navale Harland and Wolff. Ecco alcune leggende comunemente credute che, in realtà, sono false.

    Il Titanic è una delle navi più famose al mondo, forse resa ancora più famosa dal film che porta il suo nome nel 1997.

    La storia reale del Titanic è una storia di tragedia, strazio e sfortuna in generale. Purtroppo, quando la nave colpì un iceberg al largo delle coste di Terranova, semplicemente non era attrezzata per l'incidente.

    Tra le 1.500 persone che affondarono con la nave, c'erano emigranti, alcune delle persone più ricche del mondo e alcune delle persone che avevano creato la nave.

    Pur essendo una storia di tragedia, il film ha romanticizzato alcuni dettagli della caduta della nave, e noi siamo qui per mettere le cose in chiaro. Diamo un'occhiata ai dieci miti e leggende comunemente creduti sul Titanic.

    10. Il Titanic doveva essere "inaffondabile". - non ci sono prove che qualcuno abbia detto questo

    Credito: commons.wikimedia.org

    Uno dei miti e delle leggende più diffuse sul Titanic è che la nave fosse inaffondabile. Nel film, la madre di Rose guarda la nave dal molo e dice: "Così, questa è la nave che dicono sia inaffondabile".

    Anche se questa è una bella storia, non risulta che qualcuno della White Star Line abbia affermato che la nave fosse "inaffondabile".

    9. La maggior parte delle persone in Terza Classe erano irlandesi. semplicemente non è vero

    Credito: imdb.com

    Sebbene il film abbia perpetrato l'immagine che la maggior parte delle persone in Terza Classe fossero irlandesi, la maggior parte delle persone in questa parte della nave era, in realtà, britannica.

    Inoltre, gli inglesi superarono gli svedesi in Terza Classe. C'erano 113 irlandesi in Terza Classe, 47 dei quali sopravvissero.

    8. Non c'è mai stata una nave come il Titanic prima d'ora -. c'era davvero

    Credito: commonswikimedia.org

    C'è un'idea sbagliata secondo cui non è mai stata costruita una nave come il Titanic, ma non è vero.

    Il Titanic era in realtà il secondo dei tre transatlantici di classe Olympic gestiti dalla White Star Line.

    Guarda anche: I 10 migliori bar di Cork per la musica dal vivo e il divertimento

    7. I passeggeri di terza classe sono stati tenuti dietro le barriere. non per quello che si pensa

    Credito: commonswikimedia.org

    Mentre nel film è stato fatto credere che i passeggeri di terza classe fossero stati volutamente trattenuti da recinzioni, impedendo loro di raggiungere le scialuppe di salvataggio, in realtà ciò era conforme alle leggi statunitensi sull'immigrazione.

    Il Titanic doveva avere dei cancelli tra i ponti della nave per evitare la diffusione di malattie. Una ragione molto meno sinistra di quella rappresentata nel film.

    6. Il Titanic e Liverpool il porto di registrazione

    Credito: commonswikimedia.org

    Molti pensano che, poiché il porto di registrazione del Titanic era a Liverpool, il Titanic doveva trovarsi lì, ma non è così!

    Costruita a Belfast e ormeggiata a Southampton, la nave non si è mai avventurata nella città degli Scousers.

    5. Il naufragio fu colpa di Bruce Ismay. uno sfortunato rancore

    Credito: commonswikimedia.org

    Bruce Ismay fu presidente e amministratore delegato della White Star Line. Da giovane divenne nemico di William Randolph Hearst, un potente magnate dei giornali noto per il suo rancore.

    A sua volta, incolpò senza sosta Ismay per la fine del Titanic, ma in realtà passò ore ad aiutare donne e bambini a salire sulle scialuppe di salvataggio mentre la nave affondava.

    4. Il Titanic è stata la prima nave a trasmettere una richiesta di soccorso SOS. era in realtà il quarto

    Credito: commonswikimedia.org

    Un altro dei miti e delle leggende comunemente credute sul Titanic è che sia stata la prima nave a trasmettere una richiesta di soccorso SOS.

    In realtà fu la quarta nave a utilizzare questo nuovo segnale, che sostituì il CQD, uno dei primi segnali di soccorso adottati per uso radio, nel 1904.

    La prima nave a trasmettere un SOS di soccorso fu il transatlantico Cunard SS Slavonia, a bordo del quale si salvarono tutti i passeggeri.

    3. Il disastro del Titanic è stato il più grande disastro marittimo in tempo di pace -. pur essendo terribile, non è stato il peggiore

    Credito: commonswikimedia.org

    Grazie al film, si ritiene spesso che il naufragio del Titanic, che uccise oltre 1.500 persone, sia stato il più grande disastro marittimo di tutti i tempi in tempo di pace.

    Tuttavia, nel 1865, il piroscafo del Mississippi SS Sultana affondò uccidendo 1.800 persone vicino a Memphis.

    Nel 1987, la MV Dona Paz, sovraffollata, entrò in collisione con una petroliera e si ribaltò uccidendo 4.500 persone tra passeggeri ed equipaggio. Mentre 706 persone sopravvissero al Titanic, solo 26 sopravvissero agli altri due disastri.

    2. L'affondamento del Titanic è stato un complotto. assolutamente falso

    Credito: imdb.com

    Come per molti grandi eventi mondiali, quando la nave è affondata si sono formate centinaia di teorie cospirative.

    La più comune è che il Titanic fosse in realtà la sua sorella, l'Olympic, sotto mentite spoglie. Tuttavia, queste teorie sono semplicemente false, con prove concrete a sostegno.

    1. Il capitano era un eroe - un'opinione controversa

    Crediti: commonswikimedia.org e imdb.com

    Molti hanno acclamato il capitano Edward John Smith come un eroe, soprattutto nella sua interpretazione nel film del 1997. Sebbene il capitano sia effettivamente affondato con la nave, le circostanze della sua morte sono sconosciute.

    Guarda anche: O'Sullivan: significato del cognome, origine COOL e popolarità, SPIEGATO

    Si presume che sia stato nominato capitano del Titanic per la sua capacità di socializzare con i passeggeri di prima classe, non per le sue capacità. Il capitano ha tutta la responsabilità della sua nave, del numero di vedette e della velocità della nave.

    Inoltre, era responsabile del caricamento delle scialuppe di salvataggio, di cui molte furono lasciate senza essere riempite, cosa che è presente nel film ma non per mano del capitano. Tuttavia, non si può negare che abbia affrontato la sua fine con coraggio e dignità.




    Peter Rogers
    Peter Rogers
    Jeremy Cruz è un avido viaggiatore, scrittore e appassionato di avventura che ha sviluppato un profondo amore per esplorare il mondo e condividere le sue esperienze. Nato e cresciuto in una piccola città dell'Irlanda, Jeremy è sempre stato attratto dalla bellezza e dal fascino del suo paese natale. Ispirato dalla sua passione per i viaggi, ha deciso di creare un blog chiamato Travel Guide to Ireland, Tips and Tricks per fornire agli altri viaggiatori preziosi spunti e consigli per le loro avventure irlandesi.Dopo aver esplorato a fondo ogni angolo dell'Irlanda, la conoscenza di Jeremy dei paesaggi mozzafiato, della ricca storia e della vibrante cultura del paese non ha eguali. Dalle animate strade di Dublino alla serena bellezza delle Cliffs of Moher, il blog di Jeremy offre resoconti dettagliati delle sue esperienze personali, insieme a consigli pratici e trucchi per ottenere il massimo da ogni visita.Lo stile di scrittura di Jeremy è coinvolgente, istruttivo e condito dal suo caratteristico umorismo. Il suo amore per la narrazione traspare da ogni post del blog, catturando l'attenzione dei lettori e invitandoli a intraprendere le proprie scappatelle irlandesi. Che si tratti di consigli sui migliori pub per un'autentica pinta di Guinness o di destinazioni fuori dai sentieri battuti che mostrano le gemme nascoste dell'Irlanda, il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per chiunque stia pianificando un viaggio sull'Isola di Smeraldo.Quando non scrive dei suoi viaggi, Jeremy può essere trovatoimmergendosi nella cultura irlandese, cercando nuove avventure e dedicandosi al suo passatempo preferito: esplorare la campagna irlandese con la macchina fotografica in mano. Attraverso il suo blog, Jeremy incarna lo spirito dell'avventura e la convinzione che viaggiare non significa solo scoprire nuovi posti, ma anche esperienze e ricordi incredibili che rimangono con noi per tutta la vita.Segui Jeremy nel suo viaggio attraverso l'incantevole terra d'Irlanda e lascia che la sua esperienza ti ispiri a scoprire la magia di questa destinazione unica. Con la sua ricchezza di conoscenze e il suo entusiasmo contagioso, Jeremy Cruz è il tuo fidato compagno per un'esperienza di viaggio indimenticabile in Irlanda.