Le 5 storie di fantasmi più terrificanti d'Irlanda, in ordine di importanza

Le 5 storie di fantasmi più terrificanti d'Irlanda, in ordine di importanza
Peter Rogers

Nazione di narratori, l'Irlanda è nota per le sue favole spettrali. Ecco le cinque storie di fantasmi più terrificanti d'Irlanda, classificate.

    Con l'avvicinarsi dell'inverno, l'Irlanda diventa spesso un luogo di crepuscolo, con le sue giornate che si accorciano rapidamente e le lunghe notti buie. La scarsa luce del sole, quando appare attraverso il cielo coperto, proietta lunghe ombre.

    L'atmosfera cupa che si respira in tutto il Paese ha influenzato le superstizioni popolari, le storie di fantasmi e molti famosi scrittori gotici irlandesi. Siamo noti per aver rivelato storie di vampiri, fantasmi maligni e avvenimenti paranormali.

    Marion McGarry presenta una selezione di storie di fantasmi irlandesi perfette per questo periodo dell'anno: alcune autentiche, altre radicate nel folklore, ma tutte indubbiamente spaventose.

    5. Il cottage infestato di Cooneen, Co. Fermanagh - il luogo dell'attività paranormale

    Credito: Instagram / @jimmy_little_jnr

    La prima della nostra lista delle storie di fantasmi più terrificanti d'Irlanda si svolge nel Fermanagh.

    Nella zona di Cooneen, vicino al confine tra Fermanagh e Tyrone, si trova un cottage isolato e abbandonato che nel 1911 era la casa della famiglia Murphy, apparentemente vittima di attività poltergeist.

    La signora Murphy era una vedova che, insieme ai suoi figli, iniziò a sentire misteriosi rumori notturni: colpi alla porta, passi nella soffitta vuota, scricchiolii e gemiti inspiegabili.

    Guarda anche: I 10 paesi del mondo più influenzati dall'Irlanda

    Poi sono iniziati altri strani eventi, come piatti che si spostavano sui tavoli apparentemente da soli e lenzuola che si muovevano nei letti vuoti.

    Ben presto cominciarono a verificarsi attività paranormali più estreme e frequenti, con pentole e padelle lanciate violentemente contro le pareti e mobili sollevati da terra.

    Una sensazione di freddezza pervade il cottage, mentre misteriose forme appaiono e scompaiono attraverso le pareti. La casa diventa oggetto di discussione nella zona e i vicini, gli ecclesiastici locali e un deputato del luogo la visitano, diventando testimoni scioccati degli strani eventi.

    Credito: Instagram / @celtboy

    Un prete cattolico della vicina Maguiresbridge praticò due esorcismi, senza alcun risultato, e l'infestazione continuò insieme al terrore della famiglia.

    Ben presto si diffuse la voce che la famiglia avesse in qualche modo provocato l'attività demoniaca.

    Senza alcun sostegno locale e temendo ormai per la propria vita, i Murphy emigrarono in America nel 1913. Ma la storia non finì lì perché, a quanto pare, il poltergeist li seguì.

    Il loro cottage a Cooneen, ora un rudere, non fu mai più abitato e oggi i visitatori dicono che conserva un'atmosfera opprimente.

    4. Una villa stregata a Sligo - che ospita manufatti egizi

    Credito: Instagram / @celestedekock77

    Nella penisola di Coolera, a Sligo, William Phibbs costruì una villa signorile nota come Seafield o Lisheen House.

    La villa si affacciava sul mare e, con oltre 20 stanze, si distingueva come un simbolo opulento costruito al culmine della Grande Carestia da un uomo che era un padrone di casa crudele e indifferente.

    All'inizio del XX secolo, il suo discendente Owen Phibbs aveva ospitato nella casa una collezione di manufatti egizi, tra cui mummie, che sembra aver stimolato l'attività di un violento poltergeist.

    Secondo alcuni domestici, la casa tremava spesso e gli oggetti si schiantavano contro le pareti a caso.

    Credito: Instagram / @britainisgreattravel

    Una carrozza fantasma trainata da cavalli percorreva il viale di notte per poi scomparire alla porta d'ingresso. Nella casa sono stati condotti diversi esorcismi, ma l'attività non è cessata.

    La famiglia Phibbs negò fermamente l'infestazione, poiché divenne difficile mantenere la servitù, e nessuno sa cosa li spinse ad andarsene bruscamente nel 1938, per non tornare mai più.

    Gli agenti organizzarono la vendita di tutto il contenuto della casa, persino del tetto, che ora è un rudere, ricoperto di edera atlantica selvatica, visitato occasionalmente da persone interessate alla sua storia paranormale.

    3. Un vampiro a Co. Derry - una delle più terrificanti storie di fantasmi in Irlanda

    Credito: Instagram / @inkandlight

    A Derry, in un quartiere noto come Slaughtaverty, si trova un tumulo erboso chiamato O'Cathain's Dolmen. Segnato da un unico albero di spine, si dice che al suo interno sia contenuto un vampiro.

    Nel Derry del V secolo, un capo tribù noto come Abhartach era famoso per la sua vendetta e crudeltà nei confronti della sua stessa tribù. Aveva uno strano aspetto deforme e si diceva che fosse un mago malvagio.

    Quando morì, la sua gente sollevata lo fece seppellire come si conviene a un uomo del suo rango. Tuttavia, il giorno dopo la sua sepoltura, il suo cadavere apparentemente vivo riapparve nel suo villaggio, chiedendo una ciotola di sangue umano fresco o una terribile punizione.

    I suoi ex sudditi, terrorizzati, si rivolsero a un altro capo locale, Cathain, chiedendogli di uccidere Abhartach.

    Credito: Pxfuel.com

    Cathain lo uccise tre volte e, dopo ogni omicidio, il macabro cadavere di Abhartach tornò strisciando al villaggio, alla ricerca del sangue.

    Alla fine, Cathain consultò un santo eremita cristiano che ordinò di uccidere Abhartach con una spada di legno di tasso, di seppellirlo a testa in giù e di appesantirlo con una pesante pietra.

    Infine, ordinò di piantare cespugli di spine in cerchio intorno al luogo di sepoltura. Seguendo queste istruzioni, Cathain confinò finalmente Abhartach nella sua tomba. Ancora oggi, gli abitanti del luogo evitano il tumulo, soprattutto dopo il tramonto.

    2. La signora senza volto del castello di Belvelly, Co. Cork - una storia di specchi

    Crediti: geograph.ie / Mike Searle

    Il castello di Belvelly si trova in posizione dominante sulla riva di Great Island, nel porto di Cork, ed è il luogo del prossimo racconto nella nostra lista delle storie di fantasmi più terrificanti d'Irlanda.

    Nel XVII secolo vi abitò una donna di nome Margaret Hodnett. All'epoca gli specchi erano uno status symbol per i ricchi e Margaret era nota per il suo amore per gli specchi che le ricordavano la sua rinomata bellezza.

    Guarda anche: 7 luoghi di Dublino in cui Michael Collins si è intrattenuto

    Ebbe una relazione saltuaria con un lord locale di nome Clon Rockenby, che le chiese più volte la mano, che lei rifiutò.

    Alla fine, Rockenby decise che l'umiliazione era sufficiente e radunò un piccolo esercito e si recò al castello per prenderla con la forza, pensando che gli Hodnett, abituati a una vita lussuosa, non avrebbero resistito a un assedio.

    Credito: Flickr / Joe Thorn

    Tuttavia, lo sorpresero resistendo per un anno intero prima di arrendersi. Quando entrò nel castello, Rockenby rimase scioccato nel vedere lo stato di Margaret: la trovò scheletrica e affamata, un'ombra di se stessa, la sua bellezza scomparsa.

    In preda alla rabbia, Rockenby fece a pezzi il suo specchio preferito e, mentre lo faceva, uno degli Hodnett lo uccise con una spada.

    Dopo questi eventi, Margaret cadde nella follia; cercava continuamente specchi per verificare se la sua bellezza fosse tornata, ma non lo fece mai.

    Morì in vecchiaia al castello e il suo fantasma inquieto appare come una dama vestita di bianco, a volte con il volto velato e a volte senza volto. Chi l'ha vista dice che guarda un punto della parete e poi lo strofina come se guardasse il suo riflesso.

    A quanto pare, una pietra del muro del castello è stata levigata nel corso degli anni: forse è il punto in cui era appeso il suo specchio?

    Belvelly è rimasto in gran parte disabitato dal XIX secolo, ma è attualmente in fase di ristrutturazione.

    1. Il giullare assassinato del castello di Malahide, a Dublino. - una tragedia d'amore

    Credito: commons.wikimedia.org

    Il re Enrico II d'Inghilterra fece costruire il castello di Malahide nel 1100 e il luogo vanta numerose presenze.

    Nei primi tempi vi si tenevano sfarzosi banchetti medievali, che non sarebbero stati completi senza l'intrattenimento di menestrelli e giullari.

    Si pensa che uno dei giullari, soprannominato Puck, infesti il castello.

    Si narra che Puck vide una dama prigioniera a un banchetto e se ne innamorò. Forse mentre cercava di aiutarla a fuggire, le guardie lo pugnalarono a morte fuori dal castello e, in punto di morte, giurò di infestare quel luogo per sempre.

    Credito: Pixabay / Momentmal

    Sono stati molti gli avvistamenti e molti visitatori dicono di averlo visto e di aver fotografato le sue sembianze spettrali che appaiono nella fitta edera che cresce sulle pareti.

    Luoghi come il Castello di Malahide sembrano essere calamite per attività strane e paranormali. Molti hanno notato altri eventi soprannaturali nella sua lunga storia.

    In anni più recenti, nella sala grande del castello era stato appeso il ritratto di una dama vestita di bianco.

    Di notte, la sua figura spettrale esce dal quadro e si aggira per i corridoi: forse anche lei cercava Puck per salvarla dalla sua prigione?

    Ecco le cinque storie di fantasmi più terrificanti d'Irlanda per prepararvi ad Halloween. Ne conoscete altre?




    Peter Rogers
    Peter Rogers
    Jeremy Cruz è un avido viaggiatore, scrittore e appassionato di avventura che ha sviluppato un profondo amore per esplorare il mondo e condividere le sue esperienze. Nato e cresciuto in una piccola città dell'Irlanda, Jeremy è sempre stato attratto dalla bellezza e dal fascino del suo paese natale. Ispirato dalla sua passione per i viaggi, ha deciso di creare un blog chiamato Travel Guide to Ireland, Tips and Tricks per fornire agli altri viaggiatori preziosi spunti e consigli per le loro avventure irlandesi.Dopo aver esplorato a fondo ogni angolo dell'Irlanda, la conoscenza di Jeremy dei paesaggi mozzafiato, della ricca storia e della vibrante cultura del paese non ha eguali. Dalle animate strade di Dublino alla serena bellezza delle Cliffs of Moher, il blog di Jeremy offre resoconti dettagliati delle sue esperienze personali, insieme a consigli pratici e trucchi per ottenere il massimo da ogni visita.Lo stile di scrittura di Jeremy è coinvolgente, istruttivo e condito dal suo caratteristico umorismo. Il suo amore per la narrazione traspare da ogni post del blog, catturando l'attenzione dei lettori e invitandoli a intraprendere le proprie scappatelle irlandesi. Che si tratti di consigli sui migliori pub per un'autentica pinta di Guinness o di destinazioni fuori dai sentieri battuti che mostrano le gemme nascoste dell'Irlanda, il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per chiunque stia pianificando un viaggio sull'Isola di Smeraldo.Quando non scrive dei suoi viaggi, Jeremy può essere trovatoimmergendosi nella cultura irlandese, cercando nuove avventure e dedicandosi al suo passatempo preferito: esplorare la campagna irlandese con la macchina fotografica in mano. Attraverso il suo blog, Jeremy incarna lo spirito dell'avventura e la convinzione che viaggiare non significa solo scoprire nuovi posti, ma anche esperienze e ricordi incredibili che rimangono con noi per tutta la vita.Segui Jeremy nel suo viaggio attraverso l'incantevole terra d'Irlanda e lascia che la sua esperienza ti ispiri a scoprire la magia di questa destinazione unica. Con la sua ricchezza di conoscenze e il suo entusiasmo contagioso, Jeremy Cruz è il tuo fidato compagno per un'esperienza di viaggio indimenticabile in Irlanda.