I 10 momenti più importanti della storia celtica

I 10 momenti più importanti della storia celtica
Peter Rogers

Gli irlandesi sono un popolo celtico e l'Irlanda è un Paese celtico che ha avuto una ricca storia. I dieci momenti più importanti della storia celtica hanno avuto un ruolo essenziale nel plasmare l'Irlanda nella nazione che è oggi.

Se vi state chiedendo quali siano i momenti più importanti della storia celtica, ci pensiamo noi. L'Irlanda è un Paese con una storia molto drammatica, caratterizzata da molti momenti significativi che nel corso dei secoli hanno influenzato l'Irlanda e l'hanno trasformata per sempre nella nazione che conosciamo oggi.

In questo articolo esploreremo ed elencheremo quelli che secondo noi sono i dieci momenti più importanti della storia celtica.

10. L'avvento del cristianesimo - la fine del paganesimo

Nel 431 d.C. un vescovo chiamato Palladio arrivò da Roma per diffondere il cristianesimo in Irlanda. Negli anni successivi, il cristianesimo divenne la religione principale in Irlanda e si intrecciò con la cultura e l'identità del Paese, ponendo fine al paganesimo nelle regioni celtiche.

9. L'invasione dei Normanni l'inizio di una nuova regola

Il 1° maggio 1169 i Normanni invasero l'Irlanda e la cambiarono per sempre. Le successive invasioni normanne respinsero con successo le ribellioni e alla fine riuscirono a portare l'Irlanda sotto il completo dominio.

8. Oliver Cromwell - Il più grande nemico dell'Irlanda?

La conquista Cromwelliana del 1649-1652 completò con successo la colonizzazione britannica dell'Irlanda. Cromwell divenne famoso per la sua crudeltà e per i massacri che compì a Wexford e Drogheda.

Non solo la popolazione irlandese diminuì notevolmente a causa degli omicidi contro i suoi soldati, ma oltre 50.000 persone vennero spedite fuori dall'Irlanda in schiavitù. Cromwell riuscì anche a distruggere con successo le classi proprietarie terriere cattoliche autoctone, sostituendole con coloni britannici.

7. Piantagione di Ulster - una provincia cambiata per sempre

La piantagione dell'Ulster, avvenuta tra il 1609 e il 1690, cambiò per sempre la cultura e l'identità dell'Ulster, la provincia settentrionale dell'Irlanda. I nativi irlandesi furono costretti a lasciare le loro terre e sostituiti da coloni provenienti principalmente dalla Scozia e fedeli agli inglesi.

6. Guerra civile irlandese fratello contro fratello

La guerra civile irlandese del 1922-1923 fu causata dalla spartizione dell'Irlanda e da coloro che accettarono l'accordo per lo Stato libero irlandese e coloro che volevano continuare a lottare per una repubblica di 32 contee.

La guerra fu breve ma brutale, con atrocità commesse da entrambe le parti e persone che un tempo combattevano insieme si ritrovarono su fronti opposti.

5. Ribellione del 1798 ribellione organizzata su larga scala

Ispirati dal successo delle ribellioni in America e in Francia al dominio britannico alla fine del XVIII secolo, gli United Irishmen guidarono una rivolta per la libertà dal dominio britannico. Dopo tre mesi e alcune estenuanti battaglie, la ribellione fu infine soffocata dalla Gran Bretagna. Il bilancio complessivo delle vittime fu stimato tra 15.000 e 50.000.

Anche se la guerra fu persa, i semi della rivoluzione erano stati piantati e le generazioni future furono ispirate a ribellarsi ancora una volta.

4. Partizione dell'Irlanda una nazione divisa

Durante i negoziati successivi alla guerra d'indipendenza del 1921, una delle clausole per la creazione dello Stato libero irlandese prevedeva che sei contee del nord dell'Irlanda venissero divise e rimanessero sotto il dominio britannico.

Guarda anche: La top 10 dei deliziosi snack e dolci irlandesi da assaggiare

Ciò causò una forte divisione in Irlanda che permane tuttora e che decenni dopo portò ai Troubles nell'Irlanda del Nord.

3. L'insurrezione di Pasqua - uno sciopero simbolico per la libertà

La Rivolta di Pasqua ebbe luogo tra il 24 e il 29 aprile 1916 e si svolse principalmente in diverse località di Dublino. Dopo quasi una settimana di combattimenti, i ribelli si arresero. Inizialmente, dopo la Rivolta stessa, l'opinione pubblica non era molto favorevole, ma nel corso di nove giorni, nel maggio 1916, quindici leader della Rivolta di Pasqua furono giustiziati dal plotone di esecuzione.

Questa punizione da parte degli inglesi fece sì che gli uomini diventassero eroi politici e martiri, e la rivolta riuscì ad accendere la scintilla della libertà irlandese e della guerra d'indipendenza che si sarebbe svolta solo tre anni dopo.

Guarda anche: 5 luoghi in cui è più probabile avvistare le FATE in Irlanda

2. La Grande Carestia I giorni più bui dell'Irlanda

Gli anni 1845-1849 sono stati probabilmente i cinque anni più devastanti di tutta la storia dell'Irlanda: la Grande Carestia, iniziata con la peronospora delle patate, uccise oltre un milione di irlandesi con le malattie e la fame. Grazie alla morte, all'emigrazione e all'inazione del governo britannico, che aggravò la situazione, la popolazione irlandese scese drasticamente da quasi 8,4 milioni di persone nel 1844 a 6,6 milioni entro il 1844.1851.

A tutt'oggi la popolazione irlandese non si è mai veramente ripresa.

1. Guerra d'indipendenza. uno dei momenti più importanti della storia celtica

La guerra d'indipendenza irlandese fu combattuta in Irlanda tra il 1919 e il 1921 tra l'Esercito Repubblicano Irlandese e le forze britanniche. La guerra si concluse nel 1921 con negoziati che portarono alla spartizione dell'Irlanda e dell'Irlanda del Nord e alla creazione dello Stato Libero Irlandese, che sarebbe stato dichiarato una Repubblica pienamente indipendente nel 1949.

Con questo si conclude la nostra lista dei dieci momenti più importanti della storia del Celtic. Se pensate che altri momenti abbiano meritato un posto, fatecelo sapere!




Peter Rogers
Peter Rogers
Jeremy Cruz è un avido viaggiatore, scrittore e appassionato di avventura che ha sviluppato un profondo amore per esplorare il mondo e condividere le sue esperienze. Nato e cresciuto in una piccola città dell'Irlanda, Jeremy è sempre stato attratto dalla bellezza e dal fascino del suo paese natale. Ispirato dalla sua passione per i viaggi, ha deciso di creare un blog chiamato Travel Guide to Ireland, Tips and Tricks per fornire agli altri viaggiatori preziosi spunti e consigli per le loro avventure irlandesi.Dopo aver esplorato a fondo ogni angolo dell'Irlanda, la conoscenza di Jeremy dei paesaggi mozzafiato, della ricca storia e della vibrante cultura del paese non ha eguali. Dalle animate strade di Dublino alla serena bellezza delle Cliffs of Moher, il blog di Jeremy offre resoconti dettagliati delle sue esperienze personali, insieme a consigli pratici e trucchi per ottenere il massimo da ogni visita.Lo stile di scrittura di Jeremy è coinvolgente, istruttivo e condito dal suo caratteristico umorismo. Il suo amore per la narrazione traspare da ogni post del blog, catturando l'attenzione dei lettori e invitandoli a intraprendere le proprie scappatelle irlandesi. Che si tratti di consigli sui migliori pub per un'autentica pinta di Guinness o di destinazioni fuori dai sentieri battuti che mostrano le gemme nascoste dell'Irlanda, il blog di Jeremy è una risorsa di riferimento per chiunque stia pianificando un viaggio sull'Isola di Smeraldo.Quando non scrive dei suoi viaggi, Jeremy può essere trovatoimmergendosi nella cultura irlandese, cercando nuove avventure e dedicandosi al suo passatempo preferito: esplorare la campagna irlandese con la macchina fotografica in mano. Attraverso il suo blog, Jeremy incarna lo spirito dell'avventura e la convinzione che viaggiare non significa solo scoprire nuovi posti, ma anche esperienze e ricordi incredibili che rimangono con noi per tutta la vita.Segui Jeremy nel suo viaggio attraverso l'incantevole terra d'Irlanda e lascia che la sua esperienza ti ispiri a scoprire la magia di questa destinazione unica. Con la sua ricchezza di conoscenze e il suo entusiasmo contagioso, Jeremy Cruz è il tuo fidato compagno per un'esperienza di viaggio indimenticabile in Irlanda.